Avvocato Roma

Alitalia in Amministrazione Straordinaria 2017


Con decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 02.05.2017 è stata dichiarata l'apertura della Procedura di Amministrazione Straordinaria di Alitalia Sai S.p.A, ai sensi dell'art. 2, comma 2, del decreto-legge n. 347/2003 e sono stati nominati Commissari Straordinari il dott. Luigi Gubitosi, il prof. Enrico Laghi ed il prof. Stefano Paleari.

Con decreto del 02.05.2017 n. 55, recante Misure urgenti per assicurare la continuità del servizio svolto da Alitalia S.p.A. è stato concesso un finanziamento a titolo oneroso di 600 milioni di euro, della durata di sei mesi, da erogare entro cinque giorni dall’apertura della procedura di amministrazione straordinaria Alitalia.

Il finanziamento dovrà essere restituito entro sei mesi dalla sua erogazione, in prededuzione con priorità rispetto a ogni altro debito della procedura.

Una prima tranche del prestito ponte da 600 milioni concesso è già arrivata nelle casse della procedura Alitalia Amministrazione Straordinaria.

Il Tribunale di Civitavecchia, con sentenza del 11.05.2017, ha dichiarato lo stato di insolvenza della Alitalia in Amministrazione Straordinaria 2017 e fissato i termini per la presentazione delle domande di insinuazione allo stato passivo.

clicca qui per informazioni sulla sentenza dichiarativa di insolvenza

 

DOMANDE INSINUAZIONE AL PASSIVO ex art. 93 Legge Fallimentare

Le domande di insinuazione allo stato passivo della Procedura Alitalia in Amministrazione Straordinaria 2017 dovranno essere presentate da tutti i creditori della Alitalia: lavoratori, fornitori e chiunque vanta un credito nei confronti della Alitalia, maturato antecedentemente alla data del 02.05.2017.

Alle domande di insinuazione allo stato passivo della Procedura Alitalia in Amministrazione Straordinaria 2017 dovranno essere allegati tutti i documenti comprovanti il credito vantato.

Le domande di insinuazione allo stato passivo della Procedura Alitalia in Amministrazione Straordinaria 2017 dovranno essere inviate esclusivamente all’indirizzo pec che verrà indicato dai Commissari Straordinari e dovranno contenere i requisiti di cui all'art. 93 della Legge Fallimentare.

Le domande di insinuazione dovranno essere inviate, in formato pdf, a mezzo valido indirizzo pec.

Le domande di insinuazione allo stato passivo dovranno riguardare tutti i crediti maturati prima della data del 02.05.2017, cosìdetti “concorsuali”.

E’ importante che i creditori muniti di privilegio indichino precisamente nella domanda il tipo di privilegio, la norma di riferimento ed eventuali beni sui quali il privilegio deve essere  esercitato. L'indicazione del privilegio comporta una preferenza nell’ordine dei pagamenti dei crediti ammessi allo stato passivo.

In caso di mancata indicazione e riconoscimento del privilegio, il credito viene ammesso al passivo in chirografo, quindi verrà soddisfatto per ultimo.

I crediti maturati successivamente alla data del 02.05.2017 potranno essere pagati in prededuzione dalla Procedura di Amministrazione Straordinaria 2017.

Solo in caso di mancato pagamento o contestazione da parte della Procedura si dovrà presentare ricorso ex art. 111 bis Legge Fallimentare.

 

Giudizi in corso

Tutti i giudizi in corso alla data di apertura della Procedura verranno dichiarati interrotti ai sensi dell’art. 43 della Legge Fallimentare.

E’ importantissimo riassumere i giudizi entro 90 giorni dalla data del 02.05.2017.

 

Contratti in corso

Tutti i contratti in corso al momento dell’apertura della Procedura di Amministrazione Straordinaria 2017 proseguono, ma i Commissari possono sciogliersi dai contratti non ritenuti necessari.

Fino a quando la facoltà di scioglimento non è esercitata, il contratto continua ad avere esecuzione.

Solo dopo che è stata autorizzata l esecuzione del programma della Procedura Alitalia, il contraente può intimare per iscritto ai commissari straordinari di far conoscere le proprie determinazioni in merito al contratto nel termine di trenta giorni, decorso il termine il contratto si intende sciolto.

Nel caso di scioglimento o di subentro dei commissari straordinari nei contratti ancora ineseguiti o non interamente eseguiti alla data di apertura dell'amministrazione straordinaria Alitalia 02.05.2017, sono regolati dalle disposizioni della sezione IV del capo III del titolo II della Legge Fallimentare.

Nel caso di subentro dei commissario straordinari nei contratti di somministrazione, la disposizione del 2° comma dell'articolo 74 della Legge Fallimentare non si applica se il somministrante opera in condizione di monopolio.


File allegati :
2017 decreto alitalia 2.05.2017.pdf
2017 decreto legge 2.05.2017 n. 55 prestito ponte alitalia.pdf